15 mag 2009

Attenzione: clicca quì per visitare il nuovo sito dell'Associazione.

Cari amici, per coloro che hanno salvato il link a questo sito, o che tramite ricerca su motore di ricerca siano arrivati quì, informiamo che è attivo il nuovo sito all'indirizzo: www.perlagrandenapoli.org

11 mag 2009

Napoli, 12 maggio: Tavolo di raccolta firme e propaganda elettorale.

Domani, martedì 12 maggio 2009 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 in via Toledo, altezza Banco di Napoli terremo un tavolo di propaganda elettorale e raccolta firme sulla petizione per la legalizzazione dell'eutanasia e una legge liberale sul testamento biologico.
Invitiamo tutti a partecipare.

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”

Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che, mercoledì 13 maggio 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.

L’ordine del giorno è il seguente:
Iniziative a sostegno della Lista Bonino - Pannella per le prossime elezioni europee.
Sarà presente il presidente dell'associazione, il professore Aldo Loris Rossi, capolista per la circoscrizione Sud della lista Pannella - Bonino.

Invitiamo tutti a partecipare e a comunicarci la propria disponibilità per il lavoro delle prossime settimane di campagna elettorale.

Rodolfo Viviani, segretario dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli"
Imma Passannanti, tesoriera dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli"

07 mag 2009

Napoli, 08 maggio: Tavolo di raccolta firme e propaganda elettorale.

Domani, venerdì 8 maggio 2009 a Napoli, l'associazione radicale "Per la Grande Napoli" terrà un tavolo di raccolta firme e propaganda elettorale dalle ore 17.00 alle ore 20.30 in via Toledo.
Invitiamo tutti a partecipare.

Roma, ore 11, presentazione dei candidati della Lista Bonino-Pannella.

Sono state presentate ufficialmente con una conferenza stampa tenutasi a Roma alle ore 11, presso la sede del Partito Radicale in Via di Torre Argentina 76 a Roma, le Liste BONINO-PANNELLA.

I Radicali dopo aver realizzato il dossier “La Peste Italiana” (disponibile su http://www.radicali.it/) che documenta le responsabilità del Regime italiano nella scomparsa della legalità costituzionale, della democrazia e dello stato di diritto hanno depositato le liste Bonino-Pannella in tutte le cinque circoscrizioni per le elezioni europee del 6 e 7 giugno.
Queste elezioni - dove sono negati i diritti democratici di chi non appartiene a una delle gambe del monopartitismo del regime italiano - vedono i Radicali presenti con liste elettorali di azione nonviolenta, espressione di iniziativa militante volte innanzitutto a utilizzare i residui strumenti di campagna elettorale per informare i cittadini sulla avvenuta cancellazione della democrazia e sulla necessaria lotta di Liberazione dal sessantennale regime partitocratico.
Fra i candidati erano presenti i capilista nazionali: Emma Bonino, Marco Pannella, Marco Cappato e il Prof. Aldo Loris Rossi, presidente dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli".

L'audiovideo della conferenza stampa su http://www.radioradicale.it/scheda/278398/presentazione-nazionale-delle-liste-bonino-pannella

05 mag 2009

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli” Mercoledì 6 maggio 2009 alle ore 16.30 sede associativa in Via Duomo 348.

Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che, mercoledì 6 maggio 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.
L’ordine del giorno è il seguente:
Iniziative a sostegno della Lista Bonino - Pannella per le prossime elezioni europee.

Presentazione del nuovo Sito WEB dell’Associazione a cura di Marco Cerrone.

Iniziative in corso e da organizzare per ottenere l'approvazione della delibera sull'Anagrafe degli eletti al Comune di Napoli, nei Comuni e province della regione Campania.

Iniziative per l’autofinanziamento dell’associazione.

Invitiamo tutti a partecipare.
Rodolfo Viviani – Segretario dell’Associazione
Imma Passannanti – Tesoriera dell’Associazione

Elezioni Europee: Manifestazione per la presentazione del simbolo della lista Bonino - Pannella



Alcune foto del tavolo del primo maggio..

30 apr 2009

Elezioni Europee: Manifestazione per la presentazione del simbolo della lista Bonino - Pannella

Domani, venerdi 01 maggio 2009 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 in via Toledo, altezza Banco di Napoli l’associazione radicale “Per la Grande Napoli” sarà mobilitata per permettere ai cittadini di conoscere il simbolo della lista Bonino – Pannella che concorrerà nelle prossime elezioni per il Parlamento Europeo.

Apriremo la manifestazione con una camminata con percorso in via Toledo, Piazza Trieste e Trento, Galleria Umberto, per poi ritrovarci al tavolo dove raccoglieremo firme per le campagne in corso e contributi economici per l’autofinanziamento delle nostre attività.

L' affissione abusiva di manifesti elettorali, scempio incivile che si ripete da troppi anni, molto probabilmente anche in questa campagna impedirà ai cittadini la conoscenza del nostro simbolo apposto regolarmente negli spazi che ci sono attribuiti. Questo va ad aggiungersi all’ostracismo dei mezzi di informazione che ci cancellano dal dibattito politico.

Diremo BASTA a questa vergogna nazionale, invitando i cittadini a denunciare le affissioni abusive con l’invio di foto al sito facebook creato da Marco Pannella.

Invitiamo tutti a partecipare.

29 apr 2009

Censura RAI TV: Il TGR regione Campania rettifica la notizia sulle liste elettorali.

Nell'edizione serale del TGR regione Campania è stata annunciata la presenza della lista "Bonino - Pannella" nella prossima competizione per l'elezione del Parlamento Europeo.
Il redattore ha dato la notizia mentre in video era presentata la foto del capolista della circoscrizione Italia Meridionale, il professore Aldo Loris Rossi.
Pur soddisfatti per la rettifica che avevamo chiesto notiamo che il "riflesso" del cosiddetto servizio pubblico RAI TV è ancora una volta quello di oscurare noi radicali.
Per questo motivo invitiamo tutti i compagni e simpatizzanti a segnalarci episodi di ostracismo radiotelevisivo telefonando allo 081262010 o mandando una mail a perlagrandenapoli@gmail.com
Rodolfo Viviani, segretario dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli".

La censura RAI TV: ecco la lettera di diffida che abbiamo inviato al caporedattore del TG RAI regione Campania.

Alla cortese attenzione del Caporedattore TG3 Campania, Dott. Massimo Milone

Gentile Dott. M. Milone, siamo amareggiati nel costatare che, nel servizio sulle Elezioni Europee mandato in onda oggi nell’edizione pomeridiana del TG3 regionale, ancora una volta il servizio pubblico ha fornito informazioni a dir poco incomplete rispetto alla partecipazione politica di tutte le liste presenti nella competizione elettorale.

Ci riteniamo gravemente danneggiati dalla mancanza, nel servizio in questione, della presentazione della lista Bonino – Pannella e del nostro capolista, il professore Aldo Loris Rossi, presidente dell’associazione radicale “Per la Grande Napoli”.

Per questo motivo, riservandoci le vie legali, in mancanza di una rettifica nell’odierna edizione serale manifesteremo domani 1 maggio nei pressi della sede di viale Marconi a Napoli contro l’ostracismo della RAI-TV nei confronti del movimento radicale e della lista Bonino – Pannella.
Distinti saluti.

Rodolfo Viviani , segretario dell’associazione Radicale “Per la Grande Napoli”

Tg RAI Regione Campania censura la Lista Bonino-Pannella e il Nostro capolista, il Prof. Aldo Loris Rossi.

Ecco come il TG3 Regione Giorno ha dato oggi la notizia della presentazione delle liste per le prossime elezioni europee.


28 apr 2009

Le liste Bonino-Pannella per la “Patria europea”: liste di militanti e “resistenti” per la liberazione dal sessantennio partitocratico.

Pubblichiamo di seguito il comunicato della lista "Bonino - Pannella".

Roma, 28 aprile 2009

Le liste Bonino-Pannella, in corso di presentazione in tutte e cinque le circoscrizioni elettorali europee, saranno composte da esponenti e militanti radicali impegnati nell’azione nonviolenta di resistenza e satyagraha per la democrazia e la legalità, per la “Patria europea” come alternativa al degrado dell’”Europa delle patrie”, per la riforma “americana” federalista, laica e liberale in Italia e in Europa.
Gli spazi di una campagna elettorale che già sin d’ora può definirsi del tutto illegale (dopo 12 mesi di sospensione delle tribune elettorali e degli obblighi costituzionali disattesi dalla Commissione di Vigilanza) saranno utilizzati per informare su quella “peste italiana” dell’antidemocrazia che rischia di estendersi all’Europa, per lanciare un allarme, anche con il simbolo della “stella gialla”, sulla strage di legalità in atto e per sventare in futuro quelle stragi di persone e popoli che sempre il potere al di sopra della legge ha prodotto nella storia. Con la presentazione della Lista Bonino-Pannella i Radicali rilanciano la necessità di realizzare finalmente la liberazione dal sessantennio partitocratico, proprio come accadde con il ventennio fascista.

Le liste sono guidate a livello nazionale da Emma Bonino, Marco Pannella, l’urbanista Aldo Loris Rossi, Marco Cappato, e Mina Schett Welby.
Nelle teste di lista circoscrizionali sono candidati i dirigenti dei soggetti costituenti il Partito Radicale, a partire dalla Segretaria di Radicali italiani Antonella Casu capolista nelle Isole.
Sono candidati i radicali ai quali il Pd aveva posto il veto alle elezioni politiche: oltre a Pannella, anche il Segretario di Nessuno Tocchi Caino Sergio D’Elia a Sud e Silvio Viale a Nordovest. Sempre a Nordovest, i Co-presidenti dell’associazione Coscioni Gilberto Corbellini e Maria Antonietta Farina Coscioni, il Tesoriere e il Presidente di Radicali italiani Michele De Lucia e Bruno Mellano.
Per la circoscrizione Centro, la Deputata radicale del gruppo Pd Rita Bernardini, il Direttore di Notizie Radicali Valter Vecellio, il Segretario dell’Esperanto Radikala Associo Giorgio Pagano e il Segretario di Certi diritti Sergio Rovasio. La Presidente della “Federazione Internazionale Aborto e Contraccezione” e Consigliera dell’associazione Coscioni, Mirella Parachini, è candidata a Nordovest e al Centro.
Chiudono le Liste, in quella che già fu la posizione delle “candidature d’onore” della Rosa nel Pugno, i cinque ex-Segretari del Partito Radicale iscritti e militanti: Angiolo Bandinelli (Nordovest), Sergio Stanzani (Nordest), Gianfranco Spadaccia (Centro), Giuseppe Rippa (Sud), Roberto Cicciomessere (Isole).

Elezioni europee: Le liste Bonino-Pannella per la Circoscrizione Italia meridionale.

Le liste Bonino-Pannella per la “Patria europea”: liste di militanti e “resistenti” per la liberazione dal sessantennio partitocratico

1. ROSSI Aldo Loris (presidente dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli")
2. PANNELLA Giacinto detto Marco
3. BONINO Emma
4. CAPPATO Marco
5. D’ELIA Sergio
6. BOLOGNETTI Maurizio
7. SCHETT WELBY Wilhelmine detta Mina Welby
8. AUTORINO Anna Alba (iscritta associazione radicale "Per la Grande Napoli")
9. CAPANO Michele (iscritto associazione radicale "Per la Grande Napoli")
10. MANCUSO Roberto
11. MANIERI Valeria
12. MARCHESE Marco
13. MINGRONI Severino
14. MOSCA Antonio (iscritto associazione radicale "Per la Grande Napoli"
15. PASSANNANTI Immacolata (tesoriera associazione radicale "Per la Grande Napoli"
16. TARANTA RENDI Maria Leonia
17. TRISCIUOGLIO Antonio
18. RIPPA Giuseppe

Elezioni europee: Presentata la lista "Bonino - Pannella" per la circoscrizione Italia meridionale.

Oggi alle ore 11.30 presso la Corte d'Appello di Napoli, Antonio Cerrone e Rodolfo Viviani hanno presentato la lista "Bonino - Pannella" per la circoscrizione Italia meridionale.

27 apr 2009

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”

Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che, mercoledì 29 aprile 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.

L’ordine del giorno è il seguente:

Iniziative a sostegno della Lista Bonino - Pannella per le prossime elezioni europee.

Iniziative per l’autofinanziamento dell’associazione.

Iniziative in corso e da organizzare per ottenere l'approvazione della delibera sull'Anagrafe degli eletti al Comune di Napoli, nei Comuni e province della regione Campania.

Sarà presente il presidente dell'associazione, il professore Aldo Loris Rossi, capolista per la circoscrizione Sud della lista Pannella - Bonino.

Invitiamo tutti a partecipare.
Rodolfo Viviani – Segretario dell’Associazione
Imma Passannanti – Tesoriera dell’Associazione

25 apr 2009

25 aprile 2009: Il fascismo l'abbiam cacciato via, ora a casa la partitocrazia!



Alcune delle foto della manifestazione di oggi.. Il video su http://www.radioradicale.it/scheda/277606/per-una-nuova-liberazione-dal-sessantennio-partitocratico-ora-come-dal-ventennio-fascista-allora-manifesta

24 apr 2009

Roma: ore 10.30, Radicali Italiani presentano "La Peste Italiana"

Le regole democratiche che i padri costituenti intesero porre alla base della Carta fondamentale dello Stato sono state, da subito ed in maniera ampia, disattese dai partiti, che si sono impadroniti del sistema politico-istituzionale del nostro Paese. Nei decenni successivi il processo degenerativo ha investito tutti gli organi e le istituzioni repubblicane, via via erodendo lo Stato di diritto per finire ai giorni nostri, dove il processo di svuotamento e di svilimento della Costituzione viene a compimento in maniera così eclatante, oltre che condivisa.

Questo è il tema di fondo del documento La Peste Italiana, ovvero la metamorfosi del Male in Storia (sessantennale) di distruzione dello Stato di diritto, della democrazia, della legalità (re) instaurando un regime neototalitario. Il documento, curato dal "Gruppo di iniziativa di Satyagraha 2009 per lo Stato di diritto e la democrazia cancellati in Italia", rappresenta la premessa fondamentale per la presentazione della Lista Bonino-Pannella alle prossime elezioni europee.

Puoi scaricare l'intero documento a questo link:
http://www.radicali.it/download/doc/peste_italiana.doc

Per il documento audiovideo della presentazione:
http://www.radioradicale.it/scheda/277556

25 Aprile: Per una nuova Liberazione: dal sessantennio partitocratico ora, come dal ventennio fascista allora!

Pubblichiamo la lettera che presenta la manifestazione di Radicali Italiani di domani25 aprile. Invitiamo tutti i compagni dell'associazione a partecipare, comunicandocelo inviando una mail a perlagrandenapoli@gmail.com

Carissima/o,

sabato 25 aprile il Regime antidemocratico italiano manifestera', unito nelle sue svariate componenti, per celebrare la liberazione dal Regime fascista.

Il giorno prima, venerdi' 24 (ore 10,30 presso Partito Radicale), avremo presentato pubblicamente la prima versione del documento su "La Peste italiana", sull'avvenuta sessantennale cancellazione della democrazia e dello Stato di diritto nel nostro Paese, alla vigilia di elezioni europee che già si possono definire illegali.

Il lavoro che ci ha impegnato in questi giorni e notti di satyagraha documenta come il "male" del ventennio fascista si sia in realtà trasformato e sia sopravvissuto in altra forma nel sessantennio partitocratico, attraverso innanzitutto la negazione della Costituzione e della legge scritta, la sottrazione delle grandi questioni sociali e di libertà alla conoscenza e alla possibilità di scelta dei cittadini.

Sabato 25 aprile abbiamo deciso di manifestare "per una nuova Liberazione: dal sessantennio partitocratico ora, come dal ventennio fascista allora!". Ci troveremo alle ore 9.30, presso la sede del Partito Radicale in Via di Torre Argentina n. 76 a Roma. Da li' ci muoveremo in fila indiana verso l’Altare della Patria, da dove proseguiremo verso il Quirinale, o almeno fino a dove ci sara' consentito.

Coloro di noi che lo vorranno, indosseranno il simbolo della "stella gialla", in segno di monito e di allarme su come la' dove vi e' strage di legalita', di democrazia, di informazione, di giustizia, di diritti umani... vi sara' anche strage di vite e di popoli.

Ti chiediamo conferma della tua partecipazione rispondendo a: info@radicali.it


Per informare altri di questa azione non abbiamo che questa email. Ti chiediamo percio' di avvisare tu direttamente le persone che potrai raggiungere.

Marco Pannella, Emma Bonino, Sergio Stanzani, Antonella Casu, Marco Cappato, Sergio D’Elia, Niccolò Figà-Talamanca, Giorgio Pagano, Carlo Pontesilli, Marco Perduca

19 apr 2009

Elezioni Europee: lettera alla segretaria di Radicali Italiani, Antonella Casu.

Cara Antonella, Ti ringrazio per l’invito che hai voluto porgere ai compagni dell’associazione radicale “Per la Grande Napoli”, proviamo a rispondere con delle proposte rispetto ai temi in questione.

Condividiamo le decisioni del Comitato Nazionale di Radicali Italiani e l’inizio del satyagraha per la democrazia. La presentazione di liste autonome “Pannella-Bonino” e l’utilizzo degli spazi di campagna elettorale per il tentativo di responsabilizzare i cittadini rispetto alla cancellazione della democrazia in Italia, invitandoli alla lotta di liberazione, ci appare la scelta migliore.

Il gruppo di lavoro che ha elaborato il documento sulle responsabilità dell’infame regime italiano ha sicuramente un punto di vista privilegiato nella ricerca della “sintesi” da fare per identificare quella iniziativa militante che caratterizzerà la nostra campagna elettorale e di conseguenza individuare le persone che attraverso l’AZIONE nonviolenta possano incarnare tali lotte, nell’ottica di far crescere il numero dei “resistenti” in vista dell’assemblea di giugno.

Per quanto ci riguarda crediamo che i temi fondamentali siano la conquista di una maggiore libertà della circolazione delle idee e la lotta per la legalità delle istituzioni e per la certezza del Diritto.
Una iniziativa di denuncia, nelle forme da inventare, sul perdurante mancato rispetto da parte della RAI del contratto di servizio con lo Stato per la fornitura del servizio pubblico radiotelevisivo, in continuità con i principi che ci portarono alla vittoria nel referendum per la privatizzazione della RAI – l’affidamento del contratto per gara tra privati – potrebbe permettere anche ai militanti radicali e ai cittadini tutti di acquisire maggiore consapevolezza sul ruolo svolto da Radio Radicale nel panorama politico e culturale italiano.

Rispetto alle candidature i sottoscrittori di questa mail concordano nell’indicare la figura del Professore Aldo Loris Rossi.
Marco Pannella tempo fa disse in un intervista: ”io credo di parlare, mentre emetto silenzio, così come si fa emettere silenzio ad Aldo Loris Rossi; non solo a Porta a Porta, ma su tutti i giornali italiani. E chi è Aldo Loris Rossi? E chi volete che sappia chi è Aldo Loris Rossi?”
Aggiungerei: e chi volete che sappia che Aldo Loris Rossi è il presidente dell’associazione radicale “Per la Grande Napoli”?

Naturalmente noi radicali lo sappiamo e riteniamo che la lotta per la “Grande Napoli” in funzione della riduzione del “rischio Vesuvio”, sia un tema da portare all’attenzione internazionale. Aggiungeremmo il cambiamento di prospettiva delle politiche urbanistiche in favore del diritto ad abitare e non di quello di essere proprietari di case, in continuità con la lezione di Bruno Zevi, la rottamazione dell’edilizia priva di qualità non antisismica.. Temi di una minoranza, capeggiata, da tempo immemorabile da Marco Pannella.
Ad oggi, per la responsabilità dei media locali e nazionali e di una classe politica incapace, circa un milione di persone alle falde del Vesuvio, in caso di eruzione pliniana o subpliniana rischia la morte in pochi minuti e non esiste nessun piano credibile di evacuazione di oltre 600mila persone che dovrebbero lasciare la città con 24 ore di preavviso!
Non vogliamo morire solo perché “napoletani” o “italiani”.

Crediamo che esistano le condizioni per una lotta difficile, forse disperata ma che, magari aiutata per una volta da un pizzico di fortuna, ci permetterà di crescere e preparare nel migliore dei modi quella “ASSEMBLEA DEI MILLE” dal quale ripartirà la lotta di Liberazione.

Rodolfo Viviani, segretario dell’associazione radicale “Per la Grande Napoli”
Imma Passannanti, tesoriere dell’associazione radicale “Per la Grande Napoli”
Antonio Cerrone, membro Comitato Nazionale di Radicali Italiani
Antonio Mosca, membro Comitato Nazionale di Radicali Italiani
Genny Romano, rappresentante dell’associazione nel Comitato Nazionale di Radicali Italiani
Giovanni Parisi, già presidente associazione “Per la Grande Napoli”
Luigi Mazzotta, Tania Dell’Aquila, Antonella Nigriello, Francesco Celentano, Riccardo Gustuti, Marco Guyon, Tiziano Giardiello, Davide Palombo, Mario Di Iorio, Antonio Troya, Flavio Troya, Roberto Granese,Sandro Gramaglia, Marina Montone

18 apr 2009

“ACCANIMENTO TERAPEUTICO E TESTAMENTO BIOLOGICO: ASPETTI MORALI, MEDICI E GIURIDICI”

Sala convegni della Parrocchia di S. Caterina
Piazza S. Pasquale - Grumo Nevano
18 aprile 2009 ore 18.00


P. Andrea Vicini
Docente di Teologia Morale della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale – Sezione S. Luigi - Napoli.

Dott. Antonio Mosca
Medico, già membro esperto della Commissione per la revisione del Codice Deontologico dei medici chirurghi e Componente del Comitato Nazionale di “Radicali Italiani” dal 2 novembre 2008.

L'intero dibattito su www.radioradicale.it

16 apr 2009

Napoli, venerdi 17 aprile 2009. Manifestazione per l'istituzione dell' Anagrafe pubblica degli eletti" del Comune di Napoli.

Domani, 17 aprile 2009, dalle ore 17.00 alle ore 20.00 in via Toledo, altezza Banco di Napoli, terremo una manifestazione per continuare ad informare i cittadini napoletani della necessità dello strumento dell'Anagrafe degli eletti per la pubblicità della vita istituzionale e amministrativa del Comune di Napoli.
Invitiamo tuti a partecipare.

09 apr 2009

APE - Via all´operazione trasparenza on line stipendi, voti e presenze

Scritto da Ottavio Lucarelli da la Repubblica Napoli, 09-04-2009 07:12
VIA ALL´OPERAZIONE TRASPARENZA ON LINE STIPENDI, VOTI E PRESENZE


Un´anagrafe on line degli eletti e di chi è entrato a Palazzo San Giacomo per nomina del sindaco, dagli assessori ai consulenti. Un´anagrafe in cui indicare stipendio, dichiarazione dei redditi, rimborsi e gettoni di presenza, finanziamenti ricevuti e spese sostenute comprese quelle per gli staff.
E ancora: atti e presenze ai lavori dell´assemblea, voti espressi in Consiglio comunale. È la proposta centrale del pacchetto di riforme messo in cantiere dal presidente del Consiglio comunale Leonardo Impegno e presentato assieme al sindaco Rosa Russo Iervolino e ad esponenti della minoranza di centrodestra tra cui il vicepresidente Enzo Moretto e il presidente della commissione statuto Marco Mansueto.
«Un pacchetto di riforme - spiega Impegno - che si divide in due parti. Una interna ed una esterna Un ammodernamento dello Statuto per rendere più agevoli i lavori del Consiglio comunale. E una proposta proiettata verso l´esterno che comprende l´anagrafe degli eletti, i tempi per gli interventi in aula e dei nominati così come l´istituzione del forum dei giovani». Forum con l´elezione di rappresentati da 16 a 29 anni che dovranno proporre iniziative e provvedimenti per rispondere alle istanze dei giovani. Infine, è prevista la modifica del Regolamento con la riduzione dei tempi d´intervento sui singoli provvedimenti compresi in base ai casi da 5 a 15 minuti.
Tutte proposte da portare in aula nelle prossime settimane e da approvare entro l´estate per cambiare norme ferme dal 1972: l´anagrafe degli eletti per avere ogni dato economico ed amministrativo di consiglieri, assessori e consulenti, ma anche la riduzione dei gruppi consiliari con una nuova regola che prevede il numero minimo di tre iscritti ad eccezione di consiglieri eletti in partiti con rappresentanza parlamentare. I "single" e i "duetti", insomma, andranno tutti nel gruppo misto e questo consentirà nei prossimi mesi di dimezzare gli attuali diciassette gruppi consiliari.
Proposte condivise dal sindaco: «Riforme che puntano alla trasparenza e alla funzionalità del Comune. Io critico chi, a cominciare dal mio partito, continua a candidare persone che non hanno lavorato nelle assemblee, che non producono perpetrando così una democrazia formale e non sostanziale. È una garanzia dunque aver basato la riforma del regolamento sui modelli consolidati di Camera e Senato. Personalmente condivido le scelte che vanno nella direzione di rendere più efficiente il lavoro in aula e di offrire maggiore democrazia all´intero Consiglio comunale che, con la trasparenza degli atti e dei dati, pone gli eletti sotto il controllo degli elettori. Un atto democratico».
Proposte condivise anche dai radicali che, dopo un volantinaggio in via Verdi davanti alla sede del Consiglio comunale, hanno partecipato ai lavori sostenendo soprattutto la proposta sull´anagrafe degli eletti. «Seguiremo con attenzione - avverte Rodolfo Viviani, segretario dell´associazione radicale "per la grande Napoli" - l´iter della proposta che ora passa all´esame delle commissioni per essere successivamente presentata in Consiglio comunale. Ci auguriamo tempi rapidi perché la pubblicità e la trasparenza della vita istituzionale sono il fondamento di una vera democrazia». L´anagrafe è stata sollecitata negli ultimi tempi anche da un gruppo di ben 1500 napoletani che, radunati su Facebook, hanno lanciato l’appello all’amministrazione comunale.

Napoli, mercoledì 08 aprile 2009. Manifestazione per l’istituzione dell’ “Anagrafe pubblica degli eletti” del Comune di Napoli



Le foto della mattinata iniziata con un volantinaggio favorito dai lavori in corso a via Verdi..
Poi tutti nella sala multimediale del Comune per la conferenza stampa.
I lavori sono stati registrati da radio radicale.

08 apr 2009

Un passo avanti nella lotta per l' istituzione dell "Anagrafe degli eletti" del Comune di Napoli

Napoli 08 aprile 2009

COMUNICATO STAMPA

I radicali dell’associazione “Per la Grande Napoli” esprimono soddisfazione per il passo avanti compiuto oggi sulla iniziativa per l’istituzione dell’”Anagrafe degli eletti e dei nominati” del Comune di Napoli.

Nel corso della conferenza stampa tenuta oggi dal presidente del Consiglio comunale Leonardo Impegno e dal Sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino è stata resa nota la proposta dell’Ufficio di Presidenza che impegna il Comune a pubblicare tutti i dati dei consiglieri eletti e degli assessori assicurando attraverso l’uso dello strumento telematico, la più ampia pubblicità della vita istituzionale e amministrativa del Comune di Napoli.

Nel suo intervento Leonardo Impegno ha ricordato le continue sollecitazioni ricevute da Radicali Italiani e dall’associazione “Per la Grande Napoli”, la quale attraverso un dialogo costante con le istituzioni locali e l’organizzazione di tavoli di propaganda e volantinaggi, ha informato diverse migliaia di cittadini sulla necessità di questo spazio di partecipazione democratica.

Seguiremo con altrettanta attenzione l’iter legislativo della proposta che ora passerà al vaglio della Commissione Trasparenza per essere successivamente presentata in Consiglio comunale.
Auspichiamo tempi rapidi, consapevoli ora più che mai che la pubblicità della vita istituzionale è il fondamento di una vera democrazia.

Rodolfo Viviani
Segretario dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli"

07 apr 2009

Napoli, mercoledì 08 aprile 2009. Manifestazione per l’istituzione dell’ “Anagrafe pubblica degli eletti” del Comune di Napoli

Domani mercoledì 8 aprile dalle ore 10.00 alle ore 12.00 i radicali dell’associazione “Per la Grande Napoli” manifesteranno in via Verdi per l’istituzione dell’ “Anagrafe pubblica degli eletti” del Comune di Napoli, continuando così l’impegno che ci ha permesso attraverso volantinaggi e tavoli di propaganda di informare diverse migliaia di cittadini della nostra città sulla necessità di questo spazio di partecipazione democratica.

Contemporaneamente saremo presenti alla conferenza stampa che il presidente del Consiglio Comunale di Napoli, Leonardo Impegno, terrà alle ore 11.00 nella sala multimediale del Comune, per presentare, alla presenza del Sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, le deliberazioni di iniziativa consiliare riguardanti importanti riforme allo Statuto e al Regolamento del Comune di Napoli. Tra queste l’istituzione dell’Anagrafe pubblica degli eletti.

Invitiamo tutti a partecipare, consapevoli ora più che mai che la pubblicità della vita istituzionale è il fondamento di una vera democrazia.

Terremoto: Radicali chiedono incontro a Berlusconi

7 aprile 2009
• Dichiarazione di Elisabetta Zamparutti, deputata radicale membro della Commissione Ambiente, e Bruno Mellano, Presidente di Radicali Italiani

"Come Radicali da decenni poniamo la necessità di un piano di rottamazione dell'edilizia post bellica, priva di qualità e non antisismica. Di fronte alla tragedia che ha colpito l'Abruzzo, chiediamo un incontro con il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi perché ponga al centro delle politiche sull'edilizia e l'urbanistica il piano straordinario di rottamazione dell'edilizia post bellica, priva di qualità e non a norma antisismica del professor Aldo Loris Rossi. Siamo abituati a considerare le abitazioni come qualche cosa di solido, di stabile, ma non è così. Dovremmo considerarle invece come il nostro corpo, vale a dire come qualche cosa di cui avere cura. E se periodicamente andiamo dal medico per un check-up (vedere il livelli di azotemia, colesterolo, etc), lo stesso dobbiamo fare con gli edifici per il quali come Radicali proponiamo che sia realizzato un fascicolo del fabbricato. Perché bisogna prendere atto del fatto che, dei 120 milioni di vani esistenti, quelli realizzati dal 1945 al 1970 in generale non hanno seguito criteri antisismici, e stiamo parlando di circa 47 milioni di vani. Ma rimane il fatto che anche per quegli edifici costruiti dal 1970 in poi il rispetto delle norme antisismiche è spesso solo sulla carta, come dimostrano le vittime del terremoto in Abruzzo".

06 apr 2009

Edilizia: convegno di Radicali Italiani. L'intervento introduttivo del Prof. Aldo Loris Rossi

Si è tenuto oggi alle 14,30 nella sede del Partito Radicale in via di Torre Argentina 76 a Roma un convegno promosso da Radicali Italiani e dalla Delegazione parlamentare radicale dal titolo: “Piano casa, rottamazione edilizia e riforma della legge sul governo del territorio.”
Al centro del Convegno c'è stata la discussione della proposta del professore Aldo Loris Rossi di rottamazione dell’edilizia post bellica, priva di qualità e di criteri antisismici di cui l’attualità sta mostrando la drammatica urgenza.

L' audio-video della relazione introduttiva di Aldo Loris Rossi, Presidente della associazione radicale "Per La Grande Napoli".

Tutto il convegno in audio-video al seguente indirizzo.

Riunione settimanale dell’associazione radicale “Per La Grande Napoli”

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”
Mercoledì 8 aprile 2009 alle ore 16.30
Sede associativa in Via Duomo 348 - NAPOLI

Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che, mercoledì 8 aprile 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale degli iscritti, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.

L’ordine del giorno è il seguente:

Esito del Comitato Nazionale di Radicali Italiani.

Iniziative per l’autofinanziamento dell’Associazione.

Iniziative in corso e da organizzare per ottenere l'approvazione della delibera sull'Anagrafe degli eletti al Comune di Napoli, nei Comuni e province della regione Campania.

Mobilitazione per la legalizzazione dell’eutanasia e contro il disegno di legge Calabrò aprovato al Senato. Manifestazione giovedì 09 aprile.

Organizzazione iniziativa pubblica su: Area Metropolitana, Rischio Vesuvio, Rottamazione, Anagrafe Pubblica degli Eletti.

Invitiamo tutti a partecipare.

Rodolfo Viviani – Segretario dell’Associazione
Imma Passannanti – Tesoriera dell’Associazione

Comitato Nazionale di Radicali Italiani: la mozione generale approvata.

Comitato Nazionale di Radicali Italiani: la mozione generale approvata
Roma, 5 aprile 2009

Il Comitato Nazionale di Radicali Italiani, riunito a Roma dal 3 al 5 Aprile 2009, udite le relazioni di Segreteria e Tesoreria, le approva.

Il Comitato individua come assolutamente necessaria al dibattito politico, elettorale e referendario la conoscenza dei connotati costitutivi e dei gravi episodi che dimostrano le responsabilità dell’attuale Regime italiano nella scomparsa della legalità costituzionale della democrazia e dello stato di diritto; ritiene che, anche in conseguenza dell’ostracismo dell’informazione, in particolare quella radio-televisiva pubblica, spetti ai Radicali il dovere di fornire la indispensabile, rigorosa documentazione indispensabile a tale opera di verità; ritiene altresì che sia giunto il momento di passare dalla fase della lunga, profonda e fortissima resistenza del popolo italiano, a quella della lotta di Liberazione per la restaurazione della legalità democratica e la conquista di una radicale riforma “americana” del Regime;

delibera pertanto che - d’intesa e in collegamento operativo con la presidenza del Senato del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito e con gli altri soggetti politici della galassia radicale - compito militante del Movimento radicale sia quello di realizzare tale documentazione, entro al massimo 15 giorni. Questo obiettivo è urgente e preminente, e pertanto occorre prevedere e preventivare comportamenti politici conseguenti che potrebbero portare anche alla sospensione delle altre attività in cui i soggetti della galassia radicale siano oggi impegnati.

La scomparsa della legalità costituzionale di cui è responsabile l’attuale Regime partitocratico impedisce al Paese di imboccare la strada della rivoluzione liberale, della riforma “americana” presidenzialista e federalista, delle riforme laiche, ambientaliste, antinazionaliste, antipartitocratiche, anticlericali, antitotalitarie, antiproibizioniste, che costituiscono nell’essenziale gli obiettivi delle iniziative e delle lotte perseguite dal movimento radicale, dagli anni ’70 ad oggi, anche attraverso un totale di quasi cento milioni di firme autenticate raccolte in calce ad oltre 110 referendum su temi di indubbio, essenziale interesse e rilevanza che sono stati invece sistematicamente e pervicacemente silenziati dall’informazione di regime, e quindi mai divenuti oggetto di reale confronto e dibattito politico.

La documentazione relativa a questa storia costituirebbe, qualora fosse portata a conoscenza dell’opinione pubblica, il tema e l’occasione di un possibile, necessario scandalo da cui avviare una grande lotta di liberazione per l’alternativa alle attuali classi dirigenti e politiche.
La preparazione e la diffusione del documento è la precondizione necessaria delle decisioni relative alle elezioni europee - che potrebbero anche prevedere l’impegno di radicali italiani, in collaborazione con gli altri soggetti della galassia radicale, per la presentazione di liste autonome, aperte a forze e personalità liberali, laiche, socialiste, ambientaliste e federaliste europee, e contribuirà alla convocazione, subito dopo le elezioni europee, di una grande assemblea finalizzata a rilanciare obiettivi e speranze della rivoluzione liberale per la liberazione dal regime partitocratico.

05 apr 2009

Comitato Nazionale di Radicali Italiani - terza ed ultima giornata: l'intervento di Antonio Mosca

L'intervento che Antonio Mosca, membro eletto al Congresso e iscritto all'associazione radicale "Per la grande Napoli" ha svolto al Comitato Nazionale di Radicali Italiani che si tiene a Roma dal 3 al 5 aprile 2009.

04 apr 2009

Comitato Nazionale di Radicali Italiani - seconda giornata: l'intervento di Michele Capano

L'intervento che Michele Capano, membro eletto al Congresso e iscritto all'associazione radicale "Per la grande Napoli" ha svolto al Comitato Nazionale di Radicali Italiani che si tiene a Roma dal 3 al 5 aprile 2009.

Comitato Nazionale di Radicali Italiani - seconda giornata: l'intervento di Genny Romano

L'intervento di Genny Romano, rappresentante dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli", nel Comitato Nazionale di Radicali Italiani che si tiene a Roma dal 3 al 5 aprile 2009.

03 apr 2009

Napoli, venerdi 3 aprile: Manifestazione per la legalizzazione dell'eutanasia ed una legge liberale sul testamento biologico.



Il pomeriggio che minacciava pioggia non ci ha aiutato ma la risposta dei cittadini è stata eccezionale. Molti riconoscendo il nostro tavolo si sono avvicinati per discutere con noi e firmare le nostre proposte. Ci rivediamo la prossima settimana!

02 apr 2009

Napoli, venerdì 3 aprile: Manifestazione per la legalizzazione dell'eutanasia e una legge liberale sul testamento biologico.

Napoli 02-04-2009
Domani, venerdì 03 aprile 2009 a Napoli, dalle ore 17.00 alle ore 20.00 in via Toledo, altezza Banco di Napoli l’associazione radicale “Per la Grande Napoli” sarà mobilitata per la legalizzazione dell’eutanasia e per una legge liberale sul testamento biologico.

La pronuncia della Corte costituzionale sulla legge 40, l’intervento del presidente della Camera dei Deputati On. Gianfranco Fini al congresso di fondazione del PDL, i sondaggi che vedono l’80% degli italiani contrari al disegno di legge Calabrò aprovato al Senato, ci incoraggiano a proseguire la lotta per la libertà di scelta del cittadino, contro leggi da Stato “etico”.
Al tavolo si potrà firmare anche la petizione per l’istituzione della “Anagrafe degli eletti e dei nominati” della Provincia di Napoli.

Invitiamo tutti i laici, i libertari, i democratici a partecipare.

Associazione radicale “Per la Grande Napoli”, via Duomo 348. Telefono 081262910
Mail: perlagrandenapoli@gmail.com

31 mar 2009

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”


Mercoledì 1 aprile 2009 alle ore 16.30


Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che, mercoledì 1 aprile 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale degli iscritti, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.


L’ordine del giorno è il seguente:


  • Partecipazione al Comitato Nazionale di Radicali Italiani che si terrà a Roma - da venerdì 3 a domenica 5 aprile 2009
  • Organizzazione iniziativa pubblica su: Area Metropolitana, Rischio Vesuvio, Rottamazione, Anagrafe Pubblica degli Eletti.

  • Iniziative in corso e da organizzare per ottenere l'approvazione della delibera sull'Anagrafe degli eletti al Comune di Napoli, nei Comuni e province della regione Campania.

  • Iniziative per l’autofinanziamento dell’Associazione.

Invitiamo i compagni a partecipare.

Rodolfo Viviani – Segretario dell’Associazione

Imma Passannanti – Tesoriera dell’Associazione

30 mar 2009

Seminario di Radicali Italiani "Ruolo delle Province", l'intervento del Prof. Aldo Loris Rossi, presidente dell'associazione

L'audio-video completo.


Seminario di Radicali Italiani "Ruolo delle Province", L'intervento di Antonio Mosca, già segretario di questa associazione.

L'intero dibattito lo potete trovare a questo link.




Il testo della relazione "Abolire le Province non serve, Anzi..." è consultabile quì

26 mar 2009

Napoli, giovedi 26 marzo: Manifestazione per la legalizzazione dell'eutanasia ed una legge liberale sul testamento biologico.



Nella giornata in cui il Senato della Repubblica approvava con 150 voti a favore, 123 contrari e 3 astenuti il disegno di legge Calabrò, che di fatto vieta il testamento biologico, l’associazione si è mobilitata per manifestare il proprio NO a questa legge liberticida e reazionaria.
L’incontro con i cittadini è stato importante, abbiamo raccolto l’indignazione di tanti che hanno firmato la petizione al Parlamento per la legalizzazione dell’eutanasia, donandoci un contributo per l’autofinanziamento delle nostre attività.
Nelle foto che pubblichiamo Rodolfo Viviani, Antonio D’Aniello, Antonio Troia, Giovanni Parisi, Imma Passannanti, presenti, tra gli altri, alla manifestazione. Un ringraziamento anche a Riccardo Gustuti e PalBreccia che hanno contribuito con il loro lavoro alla riuscita della manifestazione.
Noi non molliamo, nella speranza di far crescere la mobilitazione anche tra le altre forze democratiche della nostra città.

Il Volantino della Manifestazione di oggi


25 mar 2009

Napoli, giovedi 26 marzo: Manifestazione per la legalizzazione dell'eutanasia ed una legge liberale sul testamento biologico.

Domani, giovedì 26 marzo 2009 dalle ore 15.00 alle ore 19.00 in via Toledo, altezza Banco di Napoli l’associazione radicale “Per la Grande Napoli” sarà mobilitata per la legalizzazione dell’eutanasia e per una legge liberale sul testamento biologico. Manifesteremo il nostro NO al ddl Calabrò sul testamento biologico, in contemporanea con i lavori del Senato della Repubblica.

Sarà una occasione per discutere con i cittadini su un tema che vede la maggioranza di loro favorevoli alle nostre tesi, di cui il Parlamento italiano non tiene conto preferendo affidarsi alle direttive dello Stato del Vaticano.

Intervista di Billau al presidente dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli" Aldo Loris Rossi


24 mar 2009

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”

Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che, mercoledì 25 marzo 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale degli iscritti, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.


L’ordine del giorno è il seguente:


  • Organizzazione iniziativa pubblica su: Area Metropolitana, Rischio Vesuvio, Rottamazione, Anagrafe Pubblica degli Eletti.
  • Partecipazione al Seminario di Radicali Italiani sulle “PROVINCE” che si terrà il giorno 28 marzo 2009 presso la sede del Partito a Roma
  • Testamento biologico, liberi di scegliere: Petizione al Parlamento.
  • Tavolo di informazione e raccolta firme a Napoli il 26 marzo 2009.
  • Iniziative in corso e da organizzare per ottenere l'approvazione della delibera sull'Anagrafe degli eletti al Comune di Napoli, nei Comuni e province della regione Campania.
  • Iniziative per l’autofinanziamento dell’Associazione.

Invitiamo i compagni a partecipare.

Rodolfo Viviani – Segretario dell’Associazione

Imma Passannanti – Tesoriera dell’Associazione

21 mar 2009

Anagrafe degli eletti. Napoli 22 marzo 2009. Raccolta firme sulla proposta di delibera “Anagrafe pubblica degli eletti"

Domani 22 marzo 2009, in occasione del voto per elezioni primarie per la scelta del candidato Presidente della Provincia di Napoli della coalizione di centro-sinistra, terremo un tavolo di raccolta firme in Via Scarlatti, dalle ore 10.30 alle 13.30, nei pressi del seggio di Piazza Vanvitelli.
Al tavolo i cittadini interessati potranno firmare la proposta di delibera per l’istituzione alla Provincia di Napoli della Anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati e la petizione al Parlamento italiano su autodeterminazione, testamento biologico, eutanasia.

19 mar 2009

A Napoli una via dedicata ad Enzo Tortora.

Salutiamo con soddisfazione la decisione del Consiglio comunale di Napoli di intitolare una strada ad Enzo Tortora. La nostra città deve un risarcimento a un personaggio stroncato prematuramente da una malattia che "altri chiamano tumore, io galera e disperazione" come disse sua figlia Silvia. 
Affidarsi alla toponomastica per mantenerne viva la memoria è stato un atto dovuto che non basta a chiudere i conti della città con il "Caso Tortora".
Affinchè non sia un illusione, occorre una presa di coscienza collettiva sullo stato di quello che noi radicali chiamiamo "infame regime partitocratico" che regna nel nostro Paese.
A 20 anni dalla scomparsa del Presidente del Partito Radicale, il "Caso Italia" e il "Caso Napoli" si sono ulteriormente aggravati. La gogna mediatica per gli arrestati, l'uso della carcerazione preventiva a carico di presunti innocenti, l'irresponsabilità dei giudici per gli errori commessi nonostante il referendum "Tortora" vinto nel 1987, sono tuttora il metodo con il quale viene amministrata la giustizia nel nostro Paese.
Per ultimo aggiungerei la vergogna per la città di Napoli per le condizioni di detenzione degli "ospiti" del Carcere di Poggioreale, il più affollato d'Europa, dove a fine di gennaio c'erano 2.544 persone, 1.200 in più dei posti regolamentari e dove i detenuti sono quasi tutti in attesa di giudizio, 2.200! (Dati da "Il Sole 24 Ore", 26 febbraio 2009).
Marco Pannella pochi giorni prima della morte di Enzo Tortora scrisse: "Da Napoli non è più un affresco di Goya che ci viene. E' una Guernica del potere, della camorra, della giustizia, della politica". 
Oggi, pur nella felicità di un piccolo passo in avanti compiuto, non possiamo che confermare questo giudizio.

Rodolfo Viviani.
Segretario dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli"

Testamento Biologico. Sorrento (NA), 19 marzo 2009, dibattito pubblico.

Domani, 19 marzo 2009 alle ore 19.30, si terrà presso i locali dell' "English Inn" di Sorrento il dibattito dal titolo "Testamento biologico, tu come la pensi?", organizzato dai Giovani Democratici.
Interverrà Antonio Mosca, membro del Comitato Nazionale di Radicali Italiani dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli". L'incontro sarà moderato da Antonio D'Aniello iscritto alla associazione "Per la Grande Napoli".

18 mar 2009

Acerra, il giorno della prima ecoballa «Puzza di cane morto»

17 mar 2009

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”

Mercoledì 18 marzo 2009 alle ore 16.30

Sede Associativa in Via Duomo 348 - NAPOLI

Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che, mercoledì 18 marzo 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale degli iscritti, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.

L’ordine del giorno è il seguente:

  • “Election day” – Elezioni Provinciali, che fare?
  • Iniziative per ottenere l'approvazione della delibera sull'Anagrafe degli eletti al Comune di Napoli, nei Comuni e province della regione Campania.
  • Iniziative per l’autofinanziamento dell’associazione. Campagna iscrizioni.

Invitiamo i compagni a partecipare.


Rodolfo Viviani – Segretario dell’Associazione

Imma Passannanti – Tesoriera dell’Associazione

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”


Mercoledì 18 marzo 2009 alle ore 16.30

Sede Associativa in Via Duomo 348 - NAPOLI







Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che, mercoledì 18 marzo 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale degli iscritti, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.





L’ordine del giorno è il seguente:





  • “Election day” – Elezioni Provinciali, che fare?



  • Iniziative per ottenere l'approvazione della delibera sull'Anagrafe degli eletti al Comune di Napoli, nei Comuni e province della regione Campania.



  • Iniziative per l’autofinanziamento dell’associazione. Campagna iscrizioni.







Invitiamo i compagni a partecipare.





Rodolfo Viviani – Segretario dell’Associazione

Imma Passannanti – Tesoriera dell’Associazione






16 mar 2009

Aldo Loris Rossi: Il cemento armato non è eterno, mezza Napoli è da rifare

Pubblichiamo con piacere l'articolo apparso oggi sul sito del "Il Denaro"


Commenti
 
Urbanistica

Novanta milioni di vani da buttare

Aldo Loris Rossi: Il cemento armato non è eterno, mezza Napoli è da rifare
Aldo Loris Rossi è ordinario di progettazione architettonica ed ambientale alla università Federico II, e presidente dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli". Nei giorni scorsi è intervenuto sulla proposta del Governo di lanciare un piano straordinario per liberalizzare il settore edilizio. Tre i punti salienti del pensiero di Rossi: "non toccare gli edifici con valore storico situati nei centri storici, né le aree agricole, rottamare gli edifici senza qualità e non antismici realizzati tra il 1945 e il 1972/75, la cosiddetta mondezza del dopoguerra". In questa intervista citiamo ampi stralci delle interviste consultabili sul sito di Radio Radicale.
Basilio Puoti

Professore, qual è il nodo della questione?
Il problema fondamentale é mandare al macero la spazzatura edilizia post-bellica, senza qualità, interesse storico ed efficienza antisismica. Si tratta di circa novanta milioni di vani, costruiti tra il 1945 e il 1972-75, che non solo non sono meritevoli di conservazione, ma che andrebbero quanto prima rottamati.
Mi dà qualche dato indicativo?
Dal dopoguerra a oggi si è realizzata la più grande espansione edilizia della storia d'Italia. Nel 1861 esistevano in Italia 17 milioni di vani, nel 1945 erano 35 milioni: abbiamo calcolato che, da allora ad oggi, sono stati distrutti circa 5 milioni di vani che definiamo storici. Viceversa oggi esistono 120 milioni vani abitativi, quindi, i 30 milioni di vani storici sono appena la quarta parte dell'intero patrimonio edilizio esistente in Italia. Ciò significa che i ? dell'edilizia esistente in Italia è post bellica. La mia generazione ha visto crescere sotto ai propri occhi 90 milioni di vani, nella stragrande maggioranza spazzatura edilizia, e non antisismica, visto che le prime leggi antisismiche risalgono agli inizi degli anni '70.
Quali sono i pericoli?
Il cemento armato non ha durata eterna, quindi, dopo 25-30 anni, e oggi siamo a 60 anni da quelle costruzioni, la resistenza si riduce progressivamente. Personalmente ho assistito alla demolizione di edilizia post-bellica degli anni '40 e '50 e ho notato che dentro il cemento non c'era più il ferro, cioè il cemento non era più armato, ma disarmato. C'erano solo buchi arrugginiti al posto del ferro. E allora il problema diventa serio. E, prima che questa edilizia ci cada addosso, muoviamoci su tre prospettive: salvaguardia integrale dei centri storici e delle aree agricole - beni unici e irriproducibili - e rottamazione con incentivi (anche per la bioclimaticità e il fotovoltaico) di quella edilizia senza qualità postbellica. Abbiamo calcolato che la spazzatura è fatta di circa 40 milioni di vani: certo non vogliamo distruggere tutti i 40 milioni di vani, ma si faccia ciò che aveva iniziato l'Ordine nazionale degli architetti.
Cioè?
L'Ordine aveva preso una grande iniziativa: realizzare il fascicolo del fabbricato, fare cioè la radiografia del fabbricato. Se infatti analizziamo specialmente questa edilizia post bellica scopriremo che, se non sono antisismici, questi edifici sono a rischio.
Cosa pensa della proposta del Governo?
" un pastrocchio. C'è bisogno dell'intervento di tecnici ed esperti del settore e dell'ambiente per correggere le distorsioni allucinanti di questa deregulation generalizzata. Nella proposta manca una chiara distinzione tra città e non città, e all'interno del discorso sulla città non si distingue l'edilizia di interesse storico da quella che non ha alcun interesse storico e tra quella staticamente efficiente e quella invece che sta in piedi per miracolo.
Berlusconi ha parlato degli edifici precedenti al 1989?
Questa data è insignificante perché l'edilizia storica è quella fino al 1945 in linea di massima. Berlusconi e i suoi tecnici devono capire questa semplice ed elementare verità: l'edilizia post bellica dal 1945 al 1972-75 praticamente non è antisismica e può caderci addosso, quindi, la dobbiamo individuare attraverso una ricognizione nei piani regolatori, poi dobbiamo circoscrivere queste aree, come hanno fatto a Roma e mettere in atto una grande opera di rottamazione. Non si può bruciare un'idea straordinaria che, tra l'altro, è inserita nella legge regionale della Calabria, e alla quale sembrano interessate il Veneto e la Puglia. Quindi, non riduciamola alla sopraelevazione o alla stanzetta, qui si tratta di aprire una grande prospettiva per rinnovare l'armatura urbana italiana e per rimettere in moto l'economia delle città. Inoltre, bisogna concepire degli attrattori per coinvolgere l'iniziativa privata che, se nei 64 anni passati ha distrutto il territorio, può fare lo sforzo, con degli incentivi, di ricostruire e riqualificare lo stesso territorio.
C'è qualche caso concreto di cui può parlare?
Certo. In viale Giustiniano imperatore a Roma è in atto una esperienza di questo genere, avviata dall'allora sindaco Veltroni. Circa 17 edifici post bellici, con problemi statici, sono stati buttati giù – dopo aver realizzato delle palazzine destinate a case parcheggio – e il gruppo tedesco che ha vinto il concorso internazionale ha cominciato a costruire edifici assolutamente moderni, con servizi integrati e con l'utilizzo delle biotecnologie, del fotovoltaico e di altre energie rinnovabili.
Qual è la situazione di Napoli?
Nella città partenopea, dal dopoguerra ad oggi, si è assistito a un boom urbanistico e ad un calo del numero di abitanti. Napoli è passata dai mille ettari urbanizzati del 1945 agli 87 mila di oggi senza ordine e senza misura: è doveroso ripensare di costruire uno scheletro portante della città con un sistema integrato di trasporti che tenga conto delle periferie, più che cercare di abbellire e restaurare i palazzi antichi. Se guardiamo poi all'area della conurbazione napoletana la situazione peggiora enormemente: nel 1861 erano urbanizzati circa 10 mila ettari, un secolo dopo l'area urbanizzata era raddoppiata, oggi siamo a oltre 100 mila ettari urbanizzati. In Italia le aree urbanizzate dal '45 ad oggi si sono quintuplicate, c'è stata una inaccettabile distruzione dei suoli agricoli.
Quindi, in sintesi cosa propone?
Di ribaltare la politica urbanistica, in questo modo si apre una prospettiva di rinnovamento radicale urbano straordinario. In Italia occorre una duplice politica, con incentivi alla conservazione dei centri storici e dell'edilizia di qualità degli anni '50 e '60, e con incentivi alla rottamazione di quell'edilizia post bellica non antisismica e priva di qualità. Solo in questo modo è possibile fermare il processo di ristrutturazione della vecchissima armatura urbana italiana, attualmente in atto, che non è controllato, né pianificato.


del 14-03-2009 num. 050

09 mar 2009

Piano Casa: Andrea Billau di RR intervista il Prof. Aldo Loris Rossi

Anagrafe Pubblica degli Eletti

ANAGRAFE PUBBLICA DEGLI ELETTI: NAPOLI 10 MARZO VOLANTINAGGIO ORE 16.00 - 18.00
Nell'ambito delle iniziative per l'approvazione da parte del Consiglio Comunale di Napoli della delibera che istituisce un Anagrafe Pubblica degli Eletti, martedì 10 dalle ore 16.00 alle ore 18.00 presso le facoltà universitarie di via Mezzocannone si terrà un volantinaggio per informare i cittadini sulle proposte dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli".

Per informazioni: 081262910 - 3338536743 mail: perlagrandenapoli@gmail.com

08 mar 2009

Napoli Città Metropolitana - Convegno «Una nuova strategia per l'area metropolitana di Napoli»

Il presidente dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli", Professore Aldo Loris Rossi, è intervenuto al convegno organizzato dall'Associazione "Trecentosessanta", all'interno del quale da più parti si è manifestata l'esigenza di dare un forte impulso alla creazione della "Città Metropolitana di Napoli", passando dalla fase della discussione a quella della sua concreta attuazione.

Pubblichiamo l'audiovideo del suo intervento.

07 mar 2009

Anagrafe degli eletti e dei nominati alla Provincia di Napoli. La firma dell'On.Luigi Nicolais


Nell'ambito del convegno «Una nuova strategia per l'area metropolitana di Napoli», organizzato a Napoli dall'Associazione TrecentoSessanta, presso il complesso di S. Maria la Nova abbiamo tenuto un tavolo di raccolta firme per l'istituzione dell'Anagrafe pubblica degli Eletti alla Provincia di Napoli.
Tra gli altri hanno firmato Luigi Nicolais, deputato del PD, Eugenio Mazzarella, deputato del PD e presidente dell'Associazione TrecentoSessanta Campania e Antonio Amato, Consigliere Regionale del PD.

06 mar 2009

Napoli Città Metropolitana - Convegno «Una nuova strategia per l'area metropolitana di Napoli»


Napoli, 6 marzo 2009

Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che domani sabato 7 marzo 2009 alle ore 10.00 si terrà il convegno «Una nuova strategia per l'area metropolitana di Napoli» presso la sala del Refettorio del Complesso Monumentale di piazza Santa Maria la Nova dove è previsto un intervento del nostro Presidente Prof. Aldo Loris Rossi Architetto – urbanista, Docente Universitario .

All’ingresso del Convegno l’Associazione terrà un tavolo per distribuire materiale su:

Le tesi e le Proposte dei Radicali “Per la Grande Napoli”.


Il Programma del Convegno


Il futuro di Napoli e della sua provincia. Un piano di sviluppo metropolitano in vista dell'esame del ddl sul federalismo fiscale in Parlamento. Se ne discuterà, nell'ambito del convegno «Una nuova strategia per l'area metropolitana di Napoli», organizzato dall'Associazione TrecentoSessanta Campania.

Introdurrà l'incontro

Eugenio Mazzarella, deputato del Partito Democratico e presidente dell'Associazione TrecentoSessanta Campania

Interverranno:

Gianni Pittella, europarlamentare del Partito Democratico;

Luigi Nicolais, deputato del PD;

Paola De Vivo, professoressa di Sociologia Economica all'Università Federico II di Napoli;

Benedetto Gravagnuolo, preside della facoltà di Architettura dell'Università Federico II;
Amedeo Lepore, professore di Storia Economica presso l'Università degli Studi di Bari.


Parteciperanno:

Paolo Macry, professore di Storia Contemporanea presso l'Università di Napoli Federico II
Umberto De Gregorio, dottore commercialista.


Concluderà l'incontro Umberto Ranieri, presidente dell'Associazione TrecentoSessanta nazionale.

Invitiamo i compagni a partecipare.

03 mar 2009

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”

Mercoledì 4 marzo 2009 alle ore 16.30

Sede Associativa in Via Duomo 348 - NAPOLI


Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che domani, mercoledì 4 marzo 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale degli iscritti, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.

L’ordine del giorno è il seguente:

  • VII Congresso Italiano del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito tenutosi a Chianciano Terme

  • Iniziative per ottenere l'approvazione della delibera sull'Anagrafe degli eletti al Comune di Napoli, nei Comuni e province della regione Campania

  • Campagna straordinaria di iscrizioni all’associazione, iniziative per l’autofinanziamento della stessa

Invitiamo i compagni a partecipare.

Rodolfo Viviani – Segretario dell’Associazione

Imma Passannanti – Tesoriera dell’Associazione

02 mar 2009

Anagrafe Pubblica degli Eletti

ANAGRAFE PUBBLICA DEGLI ELETTI: NAPOLI 3 MARZO VOLANTINAGGIO ORE 15.30 - 17.30
Nell'ambito delle iniziative per l'approvazione da parte del Consiglio Comunale di Napoli della delibera che istituisce un Anagrafe Pubblica degli Eletti, martedì 3 dalle ore 15.30 alle ore 17.30 presso le facoltà universitarie di via Mezzocannone si terrà un volantinaggio per informare i cittadini sulle proposte dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli".

Per informazioni: 081262910 - 3384925320 mail: perlagrandenapoli@gmail.com

24 feb 2009

Riunione settimanale dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”

Associazione Radicale “Per La Grande Napoli”
Via Duomo 348, Napoli 80133 - Telefono 081262910 - Fax 081287994
E mail, info@perlagrandenapoli.org




Napoli, 24 febbraio 2009

Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che domani, mercoledì 25 febbraio 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale degli iscritti, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.


L’ordine del giorno è il seguente:


  • Partecipazione al VII Congresso Italiano del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito a Chianciano Terme da venerdì 27 febbraio a domenica 1° marzo 2009

  • La presenza dell’Associazione Radicale “Per La Grande Napoli” sul Web.

  • Iniziative per ottenere l'approvazione della delibera sull'Anagrafe degli eletti al Comune di Napoli, nei Comuni e province della regione Campania



Invitiamo i compagni a partecipare.

Rodolfo Viviani – Segretario dell’Associazione
Imma Passannanti – Tesoriera dell’Associazione

20 feb 2009

Tavolo di raccolta firme nel terzo anniversario della scomparsa di Luca Coscioni

Domani sabato 21 genaio 2009, in Via Scarlatti, dalle 16:30 alle 20:00 l'associazione radicale "Per La Grande Napoli" terrà un tavolo per la raccolta di firme sulla petizione "Con Welby e Englaro, Liberi di scegliere", per chiedere al Parlamento della Repubblica che sia rispettato il diritto all'autodeterminazione di ciascun individuo nella legge relativa alle scelte di fine vita.
Manifesteremo in difesa della vita, che è di ciascuno di noi, contro le leggi liberticide del "Mono Stato italo-vaticano".

Invitiamo iscritti e simpatizzanti a partecipare.



Info tel 081262910 mail: perlagrandenapoli@gmail.com

I video del "Sit in" di sabato 7 febbraio 2009 pubblicati su Youtube

17 feb 2009

Riunione settimanale degli iscritti all'associazione radicale "Per La Grande Napoli"

Associazione Radicale “Per La Grande Napoli” Via Duomo 348, Napoli 80133 - Telefono 081262910 - Fax 081287994 E mail, info@perlagrandenapoli.org

Napoli 17 febbraio 2009

Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che domani, mercoledi 18 febbraio 2009 alle ore 16.30 è convocata la riunione settimanale degli iscritti, che si terrà presso la sede dell’associazione, in via Duomo 348.

Mobilitazione per il fine settimana, con i tavoli del 20 e 21 febbraio, a tre anni dalla scomparsa di Luca Coscioni.

Iniziative per ottenere l’approvazione della delibera sull’Anagrafe degli eletti al Comune di Napoli, nei Comuni e province della regione Campania.

Campagna straordinaria di iscrizioni all’associazione, iniziative per l’autofinanziamento della stessa.

Invitiamo i compagni a partecipare.

Rodolfo Viviani – Segretario dell’Associazione

Imma Passannanti – Tesoriera dell’Associazione

Foto Volantinaggio Anagrafe Pubblica degli Eletti

Rodolfo e Luigi della Associazione "Per La Grande Napoli" durante il volantinaggio a mezzocannone

16 feb 2009

Anagrafe Pubblica degli Eletti

ANAGRAFE PUBBLICA DEGLI ELETTI: NAPOLI 17 FEBBRAIO VOLANTINAGGIO ORE 15.30 - 17.30
Nell'ambito delle iniziative per l'approvazione da parte del Consiglio Comunale di Napoli della delibera che istituisce un Anagrafe Pubblica degli Eletti, martedì 17 dalle ore 15.30 alle ore 17.30 presso le facoltà universitarie di via Mezzocannone si terrà un volantinaggio per informare i cittadini sulle proposte dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli".

Per informazioni: 081262910 - 3384925320 mail: perlagrandenapoli@gmail.com

11 feb 2009

Anagrafe Pubblica degli Eletti

ANAGRAFE PUBBLICA DEGLI ELETTI: NAPOLI 12 FEBBRAIO VOLANTINAGGIO ORE 17.00 - 19.00

Nell'ambito delle iniziative per l'approvazione da parte del Consiglio Comunale di Napoli della delibera che istituisce un Anagrafe Pubblica degli Eletti, giovedì 12 dalle ore 17.00 alle ore 19.00 presso le facoltà universitarie di via Mezzocannone si terrà un volantinaggio per informare i cittadini sulle proposte dell'associazione radicale "Per la Grande Napoli".

Per informazioni: 081262910 - 3384925320 mail: perlagrandenapoli@gmail.com

10 feb 2009

Riunione settimanale degli iscritti all'associazione radicale "Per La Grande Napoli"

Napoli 10-02-2009



Cari amici, siamo lieti di comunicarvi che domani, mercoledi 11-02-2009 alle
ore 16.30, presso la sede dell'associazione in via Duomo 348, è convocata la riunione settimanale degli iscritti, con il seguente ordine del giorno
.

  • Comunicazioni del segretario

  • Comunicazioni della tesoriera

  • Dibattito generale

  • Conclusioni


Argomenti

L'importante e spontanea mobilitazione di tanti iscritti e simpatizzanti contro il Decreto Legge emanato dal Governo Berlusconi, strumentalizzando la vicenda di Eluana. Il sostegno al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Le prossime iniziative di Radicali Italiani sul tema, con l'importante convegno che si terrà sabato 14 febbraio prossimo venturo a Roma.

La situazione della delibera sull'Anagrafe degli eletti nei Comuni della regione Campania.
La campagna straordinaria di iscrizioni all'associazione e le iniziative per l'autofinanziamento della stessa.



Questi saranno i temi sui quali invitiamo i compagni a partecipare.

09 feb 2009

Salerno, Martedì 10 Febbraio, ore 18.00 in Piazza Portanova

Domani, Martedì 10 Febbraio, alle ore 18.00 in Piazza Portanova a Salerno, nei pressi della sede di Forza Italia, fiaccolata radicale, laica, socialista e liberale "Per salutare Eluana, per la legalità costituzionale, per una legge sul testamento bologico che rispetti il diritto di scelta sulla fine della vita per ogni cittadino italiano".

Michele Capano, 3381784918 info: perlagrandenapoli@gmail.com

08 feb 2009

Sit in di sostegno al Presidente Napolitano. La foto pubblicata su corriere.it



07 feb 2009

Sit in di sostegno al Presidente Napolitano. Le immagini della manifestazione.

Napoli, sabato 7 febbraio 2009, Teatro San Carlo

Il montaggio provvisorio senza audio ......

Caso Englaro, sit in di sostegno al Presidente Napolitano.

Napoli, sabato 7 febbraio 2009, piazzetta antistante il Teatro San Carlo

Stasera dalle 18.00 in poi, a Napoli, terremo un sit in nei pressi dell’ingresso del Teatro S. Carlo, per manifestare la nostra solidarietà al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, per la decisione relativa al decreto del Governo sulla vicenda di Eluana Englaro.

Applaudiremo il nostro Presidente, per un giorno orgogliosi di essere napoletani. Protesteremo anche contro “la violenza delle parole e dei fatti” che rendono ogni giorno più penosa l'odissea di Eluana Englaro e di suo padre.

Invitiamo tutti i cittadini a partecipare.

Rodolfo Viviani

Segretario dell'Associazione Radicale "Per la Grande Napoli"

Telefono 3384925320

06 feb 2009

Foto del sit in davanti la prefettura con la Segretaria nazionale di "Radicali Italiani", Antonella Casu




Napoli 6 febbrario, dalle 21:30 in Piazza Plebiscito davanti alla Prefettura SIT IN di sostegno al Presidente Napolitano e alla famiglia Englaro.

Napoli Venerdì 6 febbraio



Invitiamo tutti i cittadini ad unirsi stasera dalle 21:30 in poi, in Piazza Plebiscito, in un sit in davanti agli uffici della Prefettura, per manifestare la nostra solidarietà al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per la decisione relativa al decreto del Governo sulla vicenda di Eluana Englaro. Protesteremo anche contro la violenza delle parole e dei fatti che rendono ogni giorno più penosa l’odissea di Eluana Englaro e di suo padre.


Contro la deriva clerico-fascista del Governo Berlusconi, partecipiamo in molti.


Informazioni 081262910 e 3384925320 mail: perlagrandenapoli@gmail.com